08
09
2021

Hubber – Gaia, una table stylist prestata al relooking di uno spazio

Con settembre il nostro spazio ricomincia a vivere, con apertura dalle 9 alle 18. In attesa di un primo evento (del quale vi parleremo a breve), abbiamo pensato a un piccolo intervento di re-looking per il quale ci ha dato un prezioso aiuto la nostra hubber Gaia Damiani che ci racconta il suo lavoro come table stylist, una professione tutta da scoprire e anche da “codificare”…

L’obiettivo di Gaia è portare bellezza, stile e armonia e con il nostro spazio di co-working a Varese la sfida è stata complessa, perché abbiamo posto davvero tanti vincoli: a partire dal budget vicino allo zero, per finire con i paletti messi dalla proprietà del nostro spazio, che ci impedisce di “attaccare persino un chiodo”. Eppure Gaia, table e home stylist (oltre che creativa), si è prestata e si è messa in gioco con la solarità che la contraddistingue.

Lei, che declina la sua professione come “interior decorator specializzata nella progettazione dell’ambiente tavola”, non ha avuto esitazione nel prendere in mano la nostra veranda, guardandola con gli occhi di chi in questo spazio ci lavora, per darci suggerimenti e idee che trasformassero lo spazio e lo rendessero più accogliente, funzionale e ordinato. Le idee che ha messo sulla carta, dopo qualche foto e una chiacchierata con noi, sono molte di più di quelle che potete vedere e soprattutto abbiamo ancora una promessa da mantenere: acquistare qualche pianta che renda il tutto più verde e vitale.

Table stylist? Una professione da scoprire e ancora da “codificare”

Gaia Damiani per noi a VitaminaC è di casa, tanto quanto il suo marchio Gaiadì. Alle sue spalle ci sono tanti anni di lavoro in ambiti professionali diversi: marketing&comunicazione, organizzazione eventi, flower design, arte della tavola e del ricevere e arti decorative. Un bagaglio importante e necessario per chi ha deciso intraprendere la professione della table stylist che, ad oggi, non risulta codificata e sulla quale Gaia ha le idee chiare in termini non solo di stile, ma anche di organizzazione e funzionalità. La differenza, rispetto a una mera decorazione dello spazio – sia esso la tavola o un ambiente -, è racchiusa nell’integrare gli aspetti estetici con quelli legati alla sua fruizione e con ciò che nello spazio accade, avendo sempre attenzione al benessere delle persone. La sua clientela? È fatta da privati, ma anche da professionisti e aziende del settore casa e tableware oltre alle attività della ristorazione e dell’accoglienza come ristoranti e alberghi interessati a migliorare i loro servizi offerti.

«Il mio lavoro – ci racconta – è creare un’atmosfera speciale e piacevole in ogni luogo e in ogni occasione in cui ci sia una tavola, per fare in modo che le persone che intorno alla tavola si siedono possano stare bene e possano vivere un’esperienza positiva». In queste parole è racchiuso un insieme di attività che vanno da cene a tema a feste private, fino a eventi esperienziali, tra i quali troviamo ad esempio laboratori creativi di acquarelli con i colori della cucina come il caffè, il vino o i fiori per realizzare segnaposto o menù naturali e personalizzati. «Tutto ruota attorno a quattro parole: buon gusto, qualità, sostenibilità e originalità – spiega Gaia – e presuppone un lavoro costante di attenzione all’attualità, ricerca di nuovi spunti e capacità di declinare e personalizzare sempre le proposte fatte».

Autore: Paola Provenzano

Mi occupo di comunicazione e dello storytellling di ciò che accade dentro e attorno all’Hub. Sono giornalista professionista: per lavoro e per mia natura sono uno spirito critico e non ho mai smesso di studiare. Mi piace raccontare storie.

Powered by: Dnamicom
>
VITAMINA C:
Via Brambilla 15, 21100 Varese Email: p.provenzano@csvlombardia.it m.vitalone@csvlombardia.it Telefono: 0332 237757
Un’iniziativa di..
CSVINSUBRIA - Centro di Servizio per il Volontariato dell'Insubria sede di Varese – via Brambilla n° 15 21100 Varese